La Santa Bibbia é la Parola  IMMUTABILE et Vivente di Dio l’Eterno .

           La SOLA Bibbia che raccomandiamo é  quella di King James/AV

      

           Perché lo diciamo?  Leggete l’orribile verità

           LA BIBBIA USATA PER INGANNARE

 

 

                              image003

 

 

                               GIORNI ABBREVIATI

                   

           Ecclesiaste 1:18 perchè molta sapienza, molto affanno;

           chi accresce il sapere, aumenta il dolo

 

           Geremia 9:8 Non dovrei forse punirli per tali cose? Oracolo

           del Signore.Di un popolo come questo non dovrei vendicarmi?».

 

           "NELL’EPOCA DELL’INGANNO UNIVERSALE,

           DIRE LA VERITA’ E’ UN ATTO RIVOLUZIONARIO"

                                             George Orwell

 

            Giovanni 8:32 conoscerete la verità e la verità vi farà liberi»

 

Nota:- Non ho mai sentito una spiegazione “dell’accorciatura del tempo”

data dalla Bibbia.

 

Credo che la mia spiegazione sia valida e completamente d’accordo

con quello che dice la Bibbia.

 

Se avete qualche commento costruttivo su questo messaggio

e altri che ho scritto, per favore fatemi avere il vostro commento

con riferenze alla Bibbia.

 

Grazie

 

Peter James

 

In Matteo 24 21-22 ci è stato detto che vi sarà un periodo di orrore

e dolore cosi terribile, quale mai avvenne dal’inizio del mondo

fino a ora e a meno che questi giorni non siano abbreviati nessun 

viventi si salvera’.

 

Matteo 24:21 Poiché vi sarà allora una tribolazione grande,

quale mai avvenne dall'inizio del mondo fino a ora, né mai più ci sarà.

 

Matteo 24:22  E se quei giorni non fossero abbreviati, nessun vivente

si salverebbe; ma a causa degli eletti quei giorni saranno abbreviati.

 

Molti sono d’accordo che il periodo della grande tribulazione è

di tre anni e mezzo.

 

In questo periodo “i due testimoni” daranno la loro testimonianza

contro l’anticristo e il falso profeta.

 

L’agenda dell’anticristo, la bestia, incarnazione di Satana sarà

di forzare i popoli ad adorarlo come Dio.

 

Il falso profeta lavorerà a questo fine.

 

Nel frattempo “i due testimoni predicheranno in Gerusalemme

di adorare solo Dio.

 

Questo periodo sarà identico a quello scritto nel libro di Daniele.

 

Daniele 3:1Il re Nabucodònosor aveva fatto costruire una statua d'oro,

alta sessanta cubiti e larga sei, (2 metri 74) e l'aveva fatta erigere

nella pianura di Dura, nella provincia di Babilonia.

 

Daniele 3:1Quando voi udirete il suono del corno, del flauto, della cetra,

dell'arpicordo, del salterio,della zampogna, e d'ogni specie

di strumenti musicali, vi prostrerete e adorerete la statua d'oro, che il re

Nabucodònosor ha fatto innalzare.

 

Daniele 3:6 Chiunque non si prostrerà alla statua, in quel medesimo

istante sarà gettato in mezzo ad una fornace di fuoco ardente». 

 

Adorare l’immagine o morire

 

I tre amici di Daniele che tendiamo a ricordarli con il nome

dato a loro da Nebuchadnezzar, Sadràch, Mesàch, Abdènego

furono colpiti da questo.

 

Vale la pena notare i loro nomi originali

 

Sadràch      nome originale  Hananiah  significa  Jehovah ha dato. 

Mesàch       nome originale  Mishael     significa   Chi e’ come Dio!

Abdènego   nome originale  Azariah     significa   Chi Jehovah aiuta.

 

I nomi originali avevano a che fare con Dio e furono benedetti.

 

I nuovi nomi pagani cancellarono completamente l’accenno a Dio.

  

Rifiutarono di ubbidire.

 

Daniele 3:12 Ora, ci sono alcuni Giudei, ai quali hai affidato

gli affari della provincia di Babilonia, cioè Sadràch, Mesàch

e Abdènego, che non ti obbediscono, non servono i tuoi dei

e non adorano la statua d'oro che tu hai fatto innalzare».

 

Ebbero fiducia nell’Eterno e quando furono gettati nella fornace

furono miracolosamente salvati.  

 

Daniele 3:17 sappi però che il nostro Dio, che serviamo,

può liberarci dalla fornace con il fuoco acceso e dalla tua mano, o re.

Daniele 3:18  Ma anche se non ci liberasse, sappi, o re,

che noi non serviremo mai i tuoi dei e non adoreremo

la statua d'oro che tu hai eretto».

Daniele 3:19 Allora Nabucodònosor, acceso d'ira e con aspetto

minaccioso contro Sadràch, Mesàch e Abdènego, ordinò

che si aumentasse il fuoco della fornace sette volte più del solito.

 

Daniele 3:20 Poi, ad alcuni uomini fra i più forti del suo esercito,

comandò di legare Sadràch,

Mesàch e Abdènego e gettarli nella fornace con il fuoco acceso.

Daniele 3:21 Furono infatti legati, vestiti come erano, con i mantelli, calzari,

turbanti e tutti i loro abiti e gettati in mezzo alla fornace con il fuoco acceso.

Daniele 3: 22 Ma quegli uomini, che dietro il severo comando del re

avevano acceso al massimo la fornace per gettarvi Sadràch, Mesàch

e Abdènego, rimasero uccisi dalle fiamme,

 

Daniele 3: 23 nel momento stesso che i tre giovani Sadràch, Mesàch

e Abdènego cadevano legati nella fornace con il fuoco acceso.

 

Daniele 3: 24 Allora il re Nabucodònosor rimase stupito e alzatosi

in fretta si rivolse ai suoi ministri: «Non abbiamo noi gettato tre uomini

legati in mezzo al fuoco?». «Certo, o re», risposero.

 

 

Daniele 3: 25 Egli soggiunse: «Ecco, io vedo quattro uomini sciolti,

i quali camminano in mezzo al fuoco, senza subirne alcun danno;

anzi il quarto è simile nell'aspetto a un figlio di dei».

Daniele 3: 26 Allora Nabucodònosor si accostò alla bocca della fornace

con il fuoco acceso e prese a dire: «Sadràch, Mesàch, Abdènego,

servi del Dio altissimo, uscite, venite fuori». Allora Sadràch, Mesàch

e Abdènego uscirono dal fuoco.

 

Il tempo di orrore e la tribulazione che tra poco arriverà sulla terra

sarà esattamente come l’avvenimento summenzionato.

 

Apocalisse 13:12 Essa (Il Falso Profeta) esercita tutto il potere

della prima bestia (L’AntiCristo) in sua presenza e costringe la terra

e i suoi abitanti ad adorare la prima bestia, (L’AntiCristo) la cui ferita

mortale era guarita.

 

Apocalisse 13:13 Operava (Il Falso Profeta) grandi prodigi,

fino a fare scendere fuoco dal cielo sulla terra davanti agli uomini.

Apocalisse 13:14  Per mezzo di questi prodigi, che le era permesso

di compiere (Il Falso Profeta) in presenza della bestia,

sedusse gli abitanti della terra dicendo loro di erigere una statua

alla bestia (L’AntiCristo) che era stata ferita dalla spada ma si era riavuta.

Apocalisse 13:15  Le fu anche concesso (Il Falso Profeta) 

di animare la statua della bestia sicché quella statua perfino parlasse

e potesse far mettere a morte tutti coloro che non adorassero

la statua della bestia. (una statua dell’AntiCristo) 

 

Apocalisse 13:12  Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri,

liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte;

 

Possiamo notare che si dovr0 adorare la bestia, l’anticristo,

personificazione di Satano oppure morire.

 

Ci dobbiamo domandare: “In questo critico momento nella storia

dell’umanità chi adoreremo?  Dio o Satana? 

 

Dobbiamo scegliere: Adorare il Creatore o qualche parte

della creazione inferiore.

 

Sembra che questo sarà il messaggio principale dei due testimoni,

ma anche da “un altro angelo” (Molte volte si riferisce a Cristo)

volando in mezzo al paradiso con il vangelo eterno a tre punte.

 

Questo è diverso dal vangelo di misericordia, della salvezza o del regno..

 

Apocalisse 14:6 P oi vidi un altro angelo che volando in mezzo al cielo

recava un vangelo eterno da annunziare agli abitanti della terra

e ad ogni nazione, razza, lingua e popolo.

Apocalisse 14:7  Egli gridava a gran voce: «Temete Dio

e dategli gloria, perché è giunta l'ora del suo giudizio. Adorate colui

che ha fatto il cielo e la terra, il mare e le sorgenti delle acque».

 

L’Apocalisse elenca anche molti tormenti che colpiranno la terra.

 

Li elenco per farvi capire la ragione per cui i giorni saranno abbreviati.

 

(A)  Apocalisse 8: 7 Appena il primo suonò la tromba,

grandine e fuoco mescolati a sangue scrosciarono sulla terra.

Un terzo della terra fu arso, un terzo degli alberi andò bruciato

e ogni erba verde si seccò.

 

(B) Apocalisse 8:8 Il secondo angelo suonò la tromba:

come una gran montagna di fuoco fu scagliata nel mare.

(Un oggetto come per esempio una cometa che cade sulla terra)

Un terzo del mare divenne sangue,

 

Apocalisse 8:9  un terzo delle creature che vivono nel mare morì

e un terzo delle navi andò distrutto.

 

Apocalisse 8:10 Il terzo angelo suonò la tromba e cadde dal cielo

una grande stella, ardente come una torcia,

e colpì un terzo dei fiumi e le sorgenti delle acque.

(Un secondo oggetto come per esempio una cometa

che cade sulla terra)

 

Apocalisse 8:11 La stella si chiama Assenzio; un terzo delle acque

si mutò in assenzio e molti uomini morirono

per quelle acque, perché erano divenute amare.

 

Apocalisse 8:8 Il quarto angelo suonò la tromba e un terzo del sole,

un terzo della luna e un terzo degli astri fu colpito e si oscurò:

il giorno perse un terzo della sua luce e la notte ugualmente.

  

Apocalisse 8:1 Quando l'Agnello aprì il settimo sigillo,

si fece silenzio in cielo per circa mezz'ora.

Apocalisse 8:2 Vidi che ai sette angeli ritti davanti a Dio

furono date sette trombe.

Apocalisse 8:3 Poi venne un altro angelo e si fermò all'altare,

reggendo un incensiere d'oro. Gli furono dati molti profumi perché

li offrisse insieme con le preghiere di tutti i santi bruciandoli sull'altare

d'oro, posto davanti al trono.

 

Apocalisse 8 :4 E dalla mano dell'angelo il fumo degli aromi

salì davanti a Dio, insieme con le preghiere dei santi.

Apocalisse 8:5 Poi l'angelo prese l'incensiere, lo riempì

del fuoco preso dall'altare e lo gettò sulla terra: ne seguirono

scoppi di tuono, clamori, fulmini e scosse di terremoto.

Apocalisse 8:6 I sette angeli che avevano le sette trombe

si accinsero a suonarle.

 

Apocalisse 9:7 Il quinto angelo suonò la tromba e vidi un astro

caduto dal cielo sulla terra. Gli fu data la chiave del pozzo dell'Abisso;

Apocalisse 9:8 egli aprì il pozzo dell'Abisso e salì dal pozzo un fumo

come il fumo di una grande fornace, che oscurò il sole e l'atmosfera.

Apocalisse 9:9 Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra

e fu dato loro un potere pari a quello degli scorpioni della terra.

 

Apocalisse 9:10 E fu detto loro di non danneggiare né erba

né arbusti né alberi, ma soltanto gli uomini che non avessero

il sigillo di Dio sulla fronte.

Apocalisse 9:11 Però non fu concesso loro di ucciderli,

ma di tormentarli per cinque mesi, e il tormento è come il tormento

dello scorpione quando punge un uomo.

Apocalisse 9:12 In quei giorni gli uomini cercheranno la morte,

ma non la troveranno; brameranno morire, ma la morte li fuggirà.

 

Apocalisse 9:13 Il sesto angelo suonò la tromba. Allora udii una voce

dai lati dell'altare d'oro che si trova dinanzi a Dio.

Apocalisse 9:14 E diceva al sesto angelo che aveva la tromba:

«Sciogli i quattro angeli incatenati sul gran fiume Eufràte».

Apocalisse 9:15 Furono sciolti i quattro angeli pronti per l'ora, il giorno,

il mese e l'anno per sterminare un terzo dell'umanità.

 

Apocalisse 9:16 Il numero delle truppe di cavalleria era duecento milioni;

ne intesi il numero.

 Apocalisse 9:17  Così mi apparvero i cavalli e i cavalieri: questi avevano

corazze di fuoco, di giacinto, di zolfo. Le teste dei cavalli erano

come le teste dei leoni e dalla loro bocca usciva fuoco, fumo e zolfo.

Apocalisse 9:18 Da questo triplice flagello, dal fuoco, dal fumo

e dallo zolfo che usciva dalla loro bocca, fu ucciso un terzo dell'umanità.

 

Apocalisse 11:3 Ma farò in modo che i miei due Testimoni,

vestiti di sacco, compiano la loro missione di profeti

per milleduecentosessanta giorni».

 

Apocalisse 11:6  Essi hanno il potere di chiudere il cielo, perché non cada

Pioggia nei giorni del loro ministero profetico. Essi hanno anche potere

di cambiar l'acqua in sangue e di colpire la terra con ogni sorta di flagella

tutte le volte che lo vorranno

 

Apocalisse 16:1 Udii poi una gran voce dal tempio che diceva

ai sette angeli:  «Andate e versate sulla terra le sette coppe

dell'ira di Dio».

Apocalisse 16:2  Partì il primo (angelo) e versò la sua coppa

sopra la terra; e scoppiò una piaga dolorosa e maligna sugli uomini

che recavano il marchio della bestia e si prostravano davanti

alla sua statua.

Apocalisse 16:3  Il secondo angelo versò la sua coppa nel mare

che diventò sangue come quello di un morto e perì ogni essere vivente

che si trovava nel mare.

 

Apocalisse 16:4 Il terzo angelo versò la sua coppa nei fiumi

e nelle sorgenti delle acque, e diventarono sangue

 

Apocalisse 16:8 Il quarto angelo versò la sua coppa

sul sole e gli fu concesso di bruciare gli uomini con il fuoco.

Apocalisse 16:9  E gli uomini bruciarono per il terribile calore

e bestemmiarono il nome di Dio che ha in suo potere

tali flagelli, invece di ravvedersi per rendergli omaggio.

Apocalisse 16:10  Il quinto angelo versò la sua coppa sul trono

della bestia e il suo regno fu avvolto dalle tenebre.

Gli uomini si mordevano la lingua per il dolore e

 

Apocalisse 16:11 bestemmiarono il Dio del cielo a causa

dei dolori e delle piaghe, invece di pentirsi delle loro azioni.

Apocalisse 16:12  Ne seguirono folgori, clamori e tuoni,

accompagnati da un grande terremoto, di cui non vi era mai stato

l'uguale da quando gli uomini vivono sopra la terra.

Apocalisse 16:13 La grande città si squarciò in tre parti

e crollarono le città delle nazioni. Dio si ricordò di Babilonia la grande,

per darle da bere la coppa di vino della sua ira ardente.

 

Apocalisse 16:20  Ogni isola scomparve e i monti si dileguarono.

Apocalisse 16:21 E grandine enorme del peso di mezzo quintale

scrosciò dal cielo sopra gli uomini, e gli uomini bestemmiarono Dio

a causa del flagello della grandine, poiché era davvero un grande flagello.

 

1a) un talento d’argento pesava circa 100 pounds (45 kg)

 

1b) un talento d’oro pesava 200 pounds (91 kg)

 

Una grandine di 45 Kg o 91 Kg polverizzerebbe edifici

e tutto quello che trova sulla sua strada.

 

É difficile immaginare questo immenso pezzo di ghiaccio

cadere come pioggia.

 

La terra sperimenterà un periodo di totale incubo catastrofico,

quale mai avvenne dall'inizio del mondo fino a ora, né mai più ci sarà.

 

Molte persone trovano difficile comprendere i molti simboli nell’Apocalisse,

tuttavia questo argomento è chiarissimo e facile a comprendere.

 

Invece di pensare ad altre cose, riflettete per qualche minuto

quello che state leggendo e vedetevi nel periodo

di questi avveninimenti.

 

Dappertutto vi è fetore di morte.

 

La nudità sarà  esposta a causa della fornificazione dei popoli.

 

La gente mangerà i propri figli a causa della severità della carestia.

 

É tutto scritto nella Bibbia. 

 

Tutti noi desideriamo che la terra si fermi cosicchè possiamo

cavarcela, purtroppo non sarà possibile.

 

Il dolore sarà talmente grande che le persone cercheranno

la morte, ma non la troveranno; brameranno morire, ma la morte li fuggirà.

 

Questi orrendi prossimi avvenimenti sono la ragione

per cui ho aperto il nostro Website.

 

Il nostro scopo principale è portare le persone a Dio, svegliarle.

 

É nostra intenzione suonare la tromba e l’allarme e mostrare il vero stato

e non quello ritratto dalla stampa controllata e dalle chiese

che hanno abbandonato i loro greggi ai lupi.

 

Se il mondo ritornerebbe a Dio questi avvenimenti non succederebbero,

purtroppo non succederà mai, più le persone sono punite, più bestemmiano.

 

In Matteo 24:22, possiamo vedere che I giorni devono essere accorciati

a causa delle molte calamità compreso l’attività della bestia,

del falso profeta e dei due testimoni.

 

Matteo 24:[22] E se quei giorni non fossero abbreviati, nessun vivente

si salverebbe; ma a causa degli eletti quei giorni saranno abbreviati.

 

|I giorni abbreviati significano che saranno diminuiti.

La Bibbia e’ estremamente precisa sul tempo della testimonianza

dei due Testimoni durante la tribulazione, fino all’ultimo giorno.

 

Apocalisse 11:[3] Ma farò in modo che i miei due Testimoni, vestiti di sacco,

compiano la loro missione di profeti per milleduecentosessanta giorni».

 

Il periodo è di 3 anni e mezzo,

42 mesi e 1260 giorni,

ttuttavia ci è stato chiaramente detto che i giorni saranno abbreviati,

altrimenti l’umanità non sopravviverà.

 

Questi due punti sembrano contraddittori, ma quando guardiamo:

 

Apocalisse 8:[12] Il quarto angelo suonò la tromba e un terzo del sole,

un terzo della luna e un terzo degli astri fu colpito e si oscurò:

il giorno perse un terzo della sua luce e la notte ugualmente.

 

Leggendo attentamente vediamo due problemi separati,

ma perfettamente distinti.

 

Il primo è che il sole, la luna e le stelle furono oscurati di un terzo.

La terza parte del sole fu colpita,

la terza parte della luna fu colpita

la terza parte delle stelle fu colpita

con il risultato che la loro terza parte fu oscurata.

 

Se non fosse importante non sarebbe menzionato.

 

Non posso immaginare l’effetto che avrebbe sull’agricoltura con fotosintesi.

 

Non ho nessuna idea dell’effetto dell’oscurità della luna e delle stelle,

ma deve essere importante altrimenti non sarebbe accennato.

 

Nella Bibbia non esistono parole superflue.

 

Il secondo riguarda l’ultima parte del verso che è il centro di questo

documento.

 

Per semplicità diciamo che il giorno consiste di 12 ore

e anche la notte consiste di 12 ore, come descritto nella Bibbia.

 

Giovanni 11:9 Gesù rispose: «Non sono forse dodici le ore del giorno?

Se uno cammina di giorno, non inciampa, perché vede la luce

di questo mondo;

 

Ci è stato detto che: ‘il giorno perse un terzo della sua luce’.

 

Quindi un terzo del giorno che sono 4 ore sono mosse alla notte.

 

Quindi il giorno sarebbe di 8 ore invece di 12 ore e la notte sarebbe

di 16 ore invece di 12 ore.

 

Tuttavia non è per niente cosi’, perchè la notte ugualmente perse

un terzo della sua luce’.

 

Non possiamo aggiungere al giorno perchè è stato gia’ abbreviato.

 

Significa che anche un terzo della notte cessa di esistere.

 

Un terzo del giorno cessa di esistere

 

Un terzo della notte cessa di esistere

 

Il risultato è che la notte e’ abbreviata di un terzo e il giorno

è abbreviato di un terzo.

 

Significa che di giorno ci saranno 8 ore invece di 12 ore

e di notte ci saranno 8 ore invece di 12.

 

Questo permetterà alla tribulazione di durare esattamente 1260 giorni,

come ci è stato detto e i giorni saranno contemporaneamente

abbreviati in modo che tutta la vita non perirà, e niente

non sarà compromesso.

 

La Parola di Dio prevalerà.

 

 Nemmeno un po cambierà perchè quello che l’Eterno ha decretato rimarrà

 

Siccome sentiamo che vi è un senso di urgenza siamo spinti

ad aiutare più che possiamo a fare capire che dobbiamo pentirci ora

e arrendere le nostre vite a Dio, piuttosto che andare attraverso l’incubo

della grande tribulazione anche se i giorni sono veramente abbreviati.

 

         

 

Messaggi di Peter James

 

     220210